Presentazione

Ricerca di alto profilo, didattica di qualità e innata vocazione al trasferimento tecnologico: questi i punti di forza del Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione ed Elettrica e Matematica Applicata (DIEM), diretto dal prof. Mario Vento.

Questo è il DIEM! Ambiente vivace e stimolante per creatività e innovazione, che gli ha permesso di collocarsi ai vertici a livello nazionale nella recente valutazione della ricerca.

Didattica

Il fiore all'occhiello del DIEM è la didattica, che si concretizza in due corsi di laurea in Ingegneria informatica, rispettivamente di primo e di secondo livello, e che hanno conseguito la certificazione di qualità secondo il modello europeo EUR-ACE (Laurea, Laurea Magistrale).

Il corso di laurea magistrale è inoltre arricchito da due curricula, Informatica e Informatica industriale, progettati per consentire agli studenti un immediato ingresso nel mondo del lavoro. Tale obiettivo è perseguito con approcci didattici di tipo collaborativo-esperienziale che prevedono la realizzazione di progetti da svolgere in gruppo nei numerosi laboratori di ricerca dotati di strumentazioni e tecnologie all'avanguardia.

La qualità dei corsi di laurea è ulteriormente confermata a livello internazionale dall'accordo per una laurea magistrale internazionale a doppio titolo con la prestigiosa Scuola di Ingegneria Superiore di Caen (Ensicaen), Francia: gli studenti, sia italiani che francesi studiano in entrambi gli Atenei e conseguono due lauree in un solo colpo.

Ricerca

Le attività di ricerca coprono un ampio ventaglio di discipline: da quelle di base, quali matematica, fisica e statistica, a quelle che forniscono metodologie specialistiche per le tecnologie dell'informazione, che spaziano dalla robotica avanzata ai sistemi innovativi di telecomunicazione, alla gestione intelligente dell'energia, all'internet of things, ai sistemi embedded per l'automotive e la bioinformatica e alle numerose applicazioni dell'intelligenza e della visione artificiale.

La spiccata tendenza all'internazionalizzazione ha consentito di instaurare numerose collaborazioni scientifiche con le più prestigiose università europee e statunitensi: i laboratori ospitano regolarmente scienziati e visiting professors di primaria fama internazionale, e diversi sono i docenti del DIEM che insegnano ufficialmente in prestigiose università statunitensi ed europee.