Ingegneria Informatica: ripartiamo in sicurezza il 14 settembre!

Didattica Ingegneria Informatica: ripartiamo in sicurezza il 14 settembre!

Cari studenti, noi del Consiglio Didattico di Ingegneria Informatica siamo orgogliosi di partecipare all’impegno che l’intero Ateneo di Salerno ha assunto nel ricominciare con le attività didattiche, che sono la nostra missione più importante, mantenendo la qualità che ci caratterizza (come testimoniato da numerose classifiche nazionali e internazionali) e allo stesso tempo garantendo la sicurezza in relazione all’emergenza sanitaria CoViD-19 che il nostro Paese (e il mondo intero) sta attraversando.

In quest’ottica, le attività didattiche dei corsi di studio del nostro Consiglio Didattico (Laurea in Ingegneria Informatica, Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica, Laurea Magistrale in Digital Health and Bioinformatic Engineering) ripartiranno il giorno 14 settembre, a eccezione dei corsi di recupero degli Obblighi Formativi Aggiuntivi, che sono partiti il 4 settembre, e dei corsi del primo anno della Laurea, che partiranno il 24 settembre.

A settembre i corsi inizieranno in modalità telematica; a partire da ottobre, utilizzeranno una modalità innovativa per conciliare gli indubbi benefici della didattica in presenza con l’imperativo, morale prima ancora che normativo, di tutelare la salute dei nostri studenti e dei nostri docenti.

Questa modalità, che per comodità indichiamo sinteticamente come modalità “mista”, prevede che in ogni lezione una parte degli studenti sia presente in aula, mentre i rimanenti studenti partecipano alla lezione con strumenti di didattica a distanza.

La possibilità di partecipare in presenza, che è importante per qualsiasi corso di studio, diventa vitale e indispensabile per una formazione di qualità in un settore ingegneristico come il nostro, in cui è parte integrante del percorso formativo l’acquisizione di competenze ingegneristiche e progettuali in aggiunta alle conoscenze teoriche. Queste competenze sono costruite mediante attività laboratoriali e di project work, presenti in misura significativa nella quasi totalità degli insegnamenti dei nostri corsi di studio, e non possono essere apprese mediante lo studio di un libro o la fruizione passiva di una videolezione. Perciò, la modalità mista è stata studiata specificamente per conservare questa componente fondamentale delle nostre attività didattiche.

Per gli iscritti al primo anno della Laurea in Ingegneria Informatica (le cosiddette “matricole”), il nostro Consiglio Didattico sta valutando soluzioni che, nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza, consenta di duplicare le ore in presenza per le lezioni a carattere esercitativo, al fine di garantire a tutti gli studenti la possibilità di partecipare in presenza a ogni esercitazione. L’inizio del percorso universitario è un momento delicato, in cui lo studente deve cambiare radicalmente il suo modo di affrontare lo studio, e deve gettare le fondamenta che sosterranno tutto il suo cammino. Perciò vogliamo dedicare un’attenzione ancora maggiore alle nostre matricole, affinché possano partire nel migliore dei modi.

Il numero di studenti ammessi in ciascuna aula è prestabilito in modo da garantire il pieno rispetto dei vincoli sul distanziamento fisico previsti dalla normativa (anche eccedendo in prudenza nella distanza minima ammessa tra le postazioni). Agli studenti e ai docenti è richiesto inoltre l’uso dei Dispositivi di Protezione Individuale, come richiesti dalle normative nazionali, e di sottoporsi al controllo della temperatura in ingresso all’Ateneo.

La partecipazione in aula deve essere prenotata mediante una app, che sarà resa disponibile a breve, per garantire il controllo e la tracciabilità degli accessi all’Ateneo. L’app garantisce ad ogni studente il diritto di partecipare in presenza ad almeno una parte delle lezioni di ciascuno dei corsi previsti dal suo piano di studi, evitando il rischio che un sottoinsieme degli studenti possa monopolizzare i posti limitati a disposizione di un particolare corso.

Per gli studenti che non sono presenti in aula in una particolare lezione, gli strumenti di didattica a distanza messi a disposizione consentiranno di seguire (in video e audio) la lezione in diretta, ed anche di intervenire con domande e osservazioni.

Oltre alle lezioni tradizionali, il corso di laurea in Ingegneria Informatica prevede inoltre un’importante attività didattica integrativa, il tutorato, in cui gli studenti svolgono esercitazioni in modo autonomo, in gruppi più piccoli rispetto alle classi previste per le lezioni, sotto la supervisione di un tutor esperto. Le attività di tutorato saranno svolte interamente mediante gli strumenti di didattica a distanza.

Abbiamo messo in campo, anche con un significativo sforzo, un insieme di misure che vi consentiranno di ricominciare (o, se siete nuovi studenti, di cominciare) la vostra vita universitaria, e quindi la costruzione del vostro futuro, senza correre dei rischi per la vostra salute e per il vostro presente. Vi aspettiamo per riprendere insieme a voi, senza mai abbassare la guardia, il cammino sulla strada dell’eccellenza.

Pubblicato il 9 Settembre 2020